Dieci segreti per motivarsi

Dieci segreti per motivarsi e rimanere motivato

Inevitabilmente, ogni volta che tengo un corso, c'è una domanda che viene sempre fuori: Qual è il modo migliore per motivarsi e rimanere motivato?...

Inevitabilmente, ogni volta che tengo un corso, c'è una domanda che viene sempre fuori: Qual è il modo migliore per motivarsi e rimanere motivato?... Indubbiamente, si tratta di una domanda importante, perché chi domina l'arte della motivazione ha grandi possibilità di ottenere risultati incredibili. Dietro ad ogni storia di successo, c'è sempre una persona che ha capito l'essenza del processo di motivazione, e questa comprensione le offre un vantaggio fondamentale per generare risultati. L'essenza di motivazione risiede nella parola stessa. La motivazione non è altro che avere un motivo per agire. Questo è quanto. Quando esiste un motivo sufficientemente potente, le cose accadono. Vediamo di seguito attraverso 10 punti quali sono i punti chiave per motivarsi in modo efficace e rimanere motivati per lungo tempo.

1.-Dominare l'equazione DOLORE-PIACERE. Come dice un mio buon amico, l'essere umano si muove per ispirazione, oppure per disperazione. Ti sei mai chiesto cosa crea un vincitore, un mediocre o un eroe? Una cosa è chiara. Gli esseri umani non sono creature aleatorie. Tutto ciò che facciamo, lo facciamo per un motivo. Se è così, qual è questa forza che ci controlla tutti sempre e provoca le nostre azioni? La risposta è il dolore e il piacere. Tutto quello che facciamo dipende o dalla necessità di evitare il dolore, o dal desiderio di ottenere piacere. Questa è l'essenza della motivazione umana. MOLTE PERSONE SONO FRUSTRATE CON SE STESSE PERCHE SEPPUR SAPENDO DI DOVER AGIRE SU CERTE AREE DELLA PROPRIA VITA PER MIGLIORARE, NON SI DECIDONO A FARLO, PRENDENDO UNA VERA DECISIONE. Esiste una ragione che lo spiega; rimangono concentrati sul cambiare il proprio comportamento, l'effetto, invece di affrontare la causa sottostante.

Prendiamo l'esempio di una persona che ha il problema di lasciare le cose in sospeso per realizzarle sempre più in futuro. Questa persona sa che dovrebbe fare qualcosa, ma nonostante ciò, non o fa. Perché no? La risposta è molto semplice; associa più dolore nel fare quella determinata cosa, piuttosto che al piacere che le porterebbe portarla a compimento. Quando si deciderà ad agire? Quando il dolore associato a non farlo raggiunge un livello superiore rispetto al dolore che ne deriverebbe realizzandolo. In quello stesso momento, quando la bilancia si inverte, la cosa viene realizzata. L'esempio tipico che illustra questa situazione è quello dello studente che ha un esame il 30 gennaio, e lo sa dal giorno 1, ma lo continua a tralasciare, perché il dolore associato allo studio è maggiore al dolore di posticipare il compito. Ma arriva un momento che solitamente coincide con la notte precedente all'esame in cui la sorte si inverte. È molto più doloroso essere bocciati di ritardare lo studio, e quindi si inizia l'azione (ovviamente non accade in tutti i casi, e molti non studiano nemmeno l'ultimo giorno). Cosa ci impedisce quindi di eseguire queste azioni che sappiamo di dover realizzare ma che rimandiamo costantemente? Per la maggior parte delle persone è il non aver raggiunto la cosiddetta soglia emozionale: un dolore sufficientemente grande da vedersi costretto a produrre un cambiamento e intraprendere un'azione. Tutti noi, in qualche epoca della vita, siamo passati per dei momenti in cui ci siamo detti: "Basta, ne ho abbastanza. Questo deve cambiare adesso". E quello è proprio il momento magico in cui la sofferenza si trasforma nel nostro alleato. Questa sofferenza ci spinge ad agire per migliorare la nostra situazione e ottenere il cambiamento. Le nostre vite sono rette ogni secondo da questo tipo di decisioni psichiche che valutano costantemente le nostre azioni in termini di dolore o piacere. Quindi, non è eccessivo affermare che tutti i risultati ottenuti sono legati a come associamo piacere e dolore alle cose nella nostra vita. Per la maggior parte delle persone, anche se può sembrare illogico, il dolore è una motivazione più forte del piacere.

2.- Imparare a controllare il nostro stato emotivo in ogni istante. Ogni istante della nostra vita è associato ad uno stato emotivo determinato. Ci sono istanti in cui ci sentiamo euforici o entusiasti, mentre in altre occasioni siamo tristi o depressi. Sono i nostri stati emotivi in ogni istante della nostra vita che condizionano le nostre azioni e di conseguenza i risultati. Una persona compirà azioni molto diverse se è depressa oppure entusiasta; e compiendo azioni diverse, i risultati che otterrà saranno altrettanto differenti. Un'abilità che bisogna dominare per ottenere un successo a lungo termine è imparare a controllare i nostri stati emotivi in ogni istante della vita. Esistono tre fattori in grado di modificare il nostro stato emotivo. Agendo su di essi, possiamo letteralmente raggiungere lo stato emotivo che desideriamo.

Questi fattori sono: la fisiologia, il linguaggio e il punto di vista.

FISIOLOGIA: Ogni stato emotivo ha una sua propria fisiologia particolare. Per molte persone, uno stato di depressione, ad esempio, include le spalle basse, gli occhi rivolti verso il basso, la testa china, respirazione debole e muscoli facciali abbattuti. L'uso del proprio corpo, la respirazione, la postura, i muscoli facciali, ecc... sono fattori determinanti per stabilire il risultato che produrranno nella vita. Concentrati nell'usare la tua fisiologia in modo attivo in ogni istante della tua vita.

LINGUAGGIO: Sicuramente, la maggior parte del nostro tempo quotidiano lo spendiamo nel parla re con noi stessi. In genere, si tratta di un processo inconscio ma che ci condiziona costantemente. È un procedimento simile a quello usato con i computer; se vogliamo accedere alle cartelle con l'informazione più importante e sfruttare tale informazione, dobbiamo richiederla con gli ordini adeguati. Il nostro cervello lavora allo stesso modo; quello che ci permette di ottenere quasi qualunque cosa dalla banca dati è il tremendo potere di ordine che comporta il farci le domande giuste. Il significato che si collega ad un'esperienza, determina i sentimenti al riguardo. Le parole che usiamo nella nostra mente e per comunicare con gli altri condizionano enormemente le nostre emozioni e azioni.

APPROCCIO: L'approccio basato sulle nostre credenze, valori e regole determina la qualità delle emozioni e dei risultati che otterremo nella vita. Il cervello umano ha solo la capacità di approcciarsi in un unico senso alla volta. Se ha un approccio positivo, non potrà averlo anche negativo.

3.- Disegnare un futuro appassionante e ispiratore. È molto difficile mantenere un livello elevato di motivazione quando non si ha stabilito un futuro ispiratore per cui lottare ogni giorno. I veri vincitori si preoccupano di creare come primo elemento del loro successo, un'immagina così ispiratrice, sfidante e appassionata del loro futuro, che questa immagine li tira letteralmente come se fosse un magnete. Hanno capito che non esiste nessuna forza capace di motivare di più un uomo che creare una visione potente di tutto quello a cui aspiriamo. La mente umana non distingue un'esperienza reale da qualcosa immaginato fortemente. Non ti è mai successo che dopo esserti svegliato da un sogno ti sembrasse che il sogno fosse così vivido e intenso da essere reale? Tutti abbiamo avuto esperienze di questo tipo. Ti consiglio di usare questa capacità che tutti abbiamo per farla lavorare a tuo favore. Crea delle visualizzazioni forti di tutto ciò che desideri ottenere, e usa questi esercizi di visualizzazione creativa ogni giorno per ottenere uno stato emotivo di massimo rendimento. Se non lo hai mai fatto, prediti adesso il tempo necessario per stabilire per iscritto quali sono i tuoi maggiori obiettivi nella vita. E una volta definiti, crea un film mentale in cui tu sei il protagonista e stai vivendo realmente quei risultati. Intensifica i dettagli di questa visualizzazione: usa colori più vivi, brillanti, dimensioni maggiori, aggiungi la tua musica preferita per la musica di fondo. Insomma, trasforma la tua visualizzazione in qualcosa di così intenso emozionalmente per te che ti faccia letteralmente piangere dall'emozione vedendoti vivere i tuoi sogni come fossero reali.

4.- Imparare a condizionarsi ogni giorno. La motivazione NON è permanente. Molte persone pretendono che la motivazione duri per sempre. Seguono una conferenza, guardano un film, leggono qualcosa di ispiratore, e si motivano, pensando che quella sensazione durerà in eterno. Nulla di più lontano dalla realtà. La motivazione è sempre temporanea. È come farsi una doccia. Se ti fai la doccia oggi, sei pulito e profumi. Ma cosa succederebbe se non ti lavassi per una settimana? Ovviamente puzzeresti e nessuno riuscirebbe a starti vicino. Con la motivazione accade esattamente la stessa cosa. Non è un processo che avviene un'unica volta e basta. Devi creare l'abitudine di accendere la motivazione ogni giorno. Devi imparare a condizionarti per essere motivato. E cos'è il condizionamento? Condizionarsi è creare l'abitudine di rimanere motivato. E ciò si fa coscientemente. Hai mai visto come un atleta esegue una serie di azioni prima di iniziare una prova, per raggiungere il suo stato di massimo rendimento? Alcuni si danno schiaffi, altri si colpiscono, altri ancora fanno dei salti. Hanno imparato a tirare fuori il meglio di sé stessi a prescindere dalle circostanze che li circondano in quel momento. Si sono condizionati per il successo con un allenamento consistente e quotidiano, che permette loro di sprigionare tutto il potenziale massimo nei momenti clou. Nello sport della vita avviene la stessa cosa. Chi ogni giorno si sforza coscientemente di dare il meglio di sé in ogni istante, solitamente finisce per ottenere grandi risultati e una motivazione enorme.

5.- Alimentare ogni giorno la Passione. Nessuno può esprimere il massimo potenziale se non senta alcuna passione per quello che fa. La passione è la scintilla che accende la motivazione più potente, che nasce dall'interno di ogni essere umano. Quando qualcosa ci appassiona, ci risulta estremamente semplice esprimere il meglio di noi stessi e mantenerci motivati. Pensa per una istante a jinh ronh, camilo cruz, carlos fraga, PAULO COHELO, DEEPAK CHOPRA o a qualuqneu persone che ammiriamo davvero per gli straordinari risultati che ottengono in modo costante. Tutti questi hanno in comune uno stesso fattore: la passione profonda per quello che fanno. Sono fermamente convinto che tutti possediamo un dono speciale, speciale e unico per ognuno di noi. la nostra missione nella vita è individuare questi doni e svilupparli al massimo. Inizia oggi stesso a liberare la tua passione in tutte le attività che svolgi. Diventa un appassionato della vita! E ti garantisco che con quest'attitudine forte e appassionata, le cose inizieranno a succedere.

6 - Mettere il ciclo del successo a lavorare per te. Esiste un ciclo che invariabilmente si ripete in ogni storia di reale successo. Si tratta di un ciclo continuo che può creare un'inerzia inarrestabile di grandi risultati nella tua vita. Vediamo come funziona.

Il ciclo inizia con le tue credenze. Se credi di avere il potenziale necessario per trionfare, come conseguenza di questa credenza nel tuo potenziale, compirai azioni forti per ottenere i risultati che desideri. E queste azioni forti di solito portano con sé buoni risultati. Quando hai ottenuto dei buoni risultati, la credenza in te stesso e nel tuo potenziale diventerà più forte e la prossima volta potrai agire ancora più efficacemente e ottenere ancora migliori risultati. E il ciclo di ripete e si ripete in un processo di inerzia indefinito che genererà incredibili risultati nella tua vita.

Ma avviene anche in senso opposto. Sono molte le persone che rimangono bloccate nel ciclo negativo. Pensano di non avere ciò che serve per trionfare, non sufficiente potenziale. Di conseguenza, le azioni che intraprendono sono povere e poco potenti, e questo tipo di azioni provocano cattivi risultati. Questi cattivi risultati rafforzano la convinzione negativa e il ciclo di alimenta da solo, portandoli ad una vita di mediocrità.

Riconosci in quale tipo di ciclo ti trovi, e prendi subito la decisione di Rafforzare l'inerzia positiva di questo ciclo, con delle azioni più forti. Inizia a costruire una sana autostima e a credere fermamente di avere ciò che serve per trionfare. In questo modo creerai un potente meccanismo che genererà grandi dosi di motivazione nella tua vita.

7.-Approfitta dell'inerzia quando si è formata. Nella vita succede come in natura, esistono diverse stagioni. Allo stesso modo, nella vita ci sono momenti in cui ci si sente in cima al mondo e altri in cui ci si sente peggio. Bisogna sapere approfittare dei momenti positivi. Quando arrivano i momenti in cui tutto sembra filare liscio e senti che si sta creando un'inerzia positiva, approfittane. Sono i momenti ideali per avanzare con decisione e produrre progressi significativi fino al raggiungimento dei tuoi sogni più grandi.

A molte persone accade proprio il contrario. Quando le cose vanno meglio che mai, invece di approfittare di quest'inerzia positiva, riducono il ritomo e si rilassano. In questo modo, si lasciano scappare una quantità di motivazione incredibile che potrebbe portare grandi risultati se applicati in modo efficace per ottenere risultati ancora maggiori. Uno dei segreti dei grandi realizzatori è che prima si preoccupano di creare un'inerzia positiva, e poi approfittano di quest'inerzia per progredire di più.

8.- Fare quello che è necessario per ottenere risultati. Sfortunatamente viviamo in una società in cui è di moda il light, il poco sforzo. In pubblicità si vendono speranza di ottenere grandi risultati con il minimo sforzo, e di conseguenza, molte persone si sentono poi frustrate e insoddisfatte se non ottengono quei risultati. Non si accorgono che si tratta solo di un miraggio. I grandi risultati e il vero successo si ottengono solo quando si è disposti allo sforzo necessario per ottenerli. Non esistono scorciatoie nel cammino verso il successo. L'unico luogo in cui il successo arriva prima del lavoro è nel dizionario.

Quando si capisce che lo sforzo è necessario per ottenere dei risultati, e ci si inizia a sforzare, i risultati ottenuti sono estremamente gratificanti. Davvero, il vero successo non è altro che avere la sensazione di star progredendo in tutte le aree importanti della vita. È avere la certezza di essere migliori di ieri, ma avendo la sicurezza che domani saremo ancora migliori. Quando una persona sa di dare il massimo possibile, compare sempre la motivazione creata dalla sensazione di dare il meglio di sé e di creare un progresso significativo verso i suoi sogni migliori.

9.-Alimentare la mente positivamente. È impossibile motivarsi in maniera efficace se si ha la mente bombardata costantemente da messaggi negativi. Non permetteresti vero che altri ti riempiano la casa di sporcizia? Ovviamente no! Credo che nessuno permetterebbe che gli riempissero il salotto con dell'immondizia. Ma molti permettono però che la loro mente si riempia ogni giorno di sporcizia e negatività. Se vuoi creare una forte motivazione, devi alimentare la tua mente in maniera positiva e forte. La nostra mente è capace di concentrarsi in una sola direzione. Se ha un approccio positivo, non potrà averlo anche negativo. Sono molte le persone che si preoccupano troppo di riempirsi la pancia e non prestano nessuna attenzione al modo in cui stanno alimentando la propria mente.
Se vuoi creare grandi risultati nella tua vita, devi iniziare immediatamente e creare l'abitudine di alimentare positivamente la tua vita ogni giorno. Inizia a dedicare almeno trenta minuti ogni giorno alla lettura di qualche libro positivo e ispiratore. Per fortuna, le menti più lucide dell'umanità hanno lasciato pensieri e idee per iscritto. Hai la possibilità di condensare tutto il sapere di questi grandi saggi che hanno impiegato anni per dominarlo e condensare in solo alcune ore di lettura. Perdi, se necessario, un pasto al giorno, ma non perderti mai i tuoi trenta minuti quotidiani di lettura ispiratrice. Un altro buon modo di alimentare la mente positivamente è frequentare persone che hanno un'attitudine mentale adeguata. Persone positive, che ti aiutino a sviluppare e crescere, che ti servano da appoggio e condividano le proprie inquietudini e aspirazioni. Puoi ottenere anche molta motivazione ascoltando ogni giorno degli audio che potenziano la tua attitudine, e seguendo corsi e seminari che ti possono aiutare ad avanzare più fermamente e decisamente verso i tuoi obiettivi.

10.-Aumentare i tuoi obiettivi. Nei miei seminari propongo sempre un esercizio che suscita sempre una forte reazione di tutti i partecipanti. Dopo che hanno scritto una lista con i loro obiettivi, gli pongo la seguente domanda: COSA SUCCEDEREBBE SE RADDOPPIADDI O TRIPLICASSI I TUOI OBIETTIVI? Riflettere sulla risposta per questa domanda porta inevitabilmente ad innalzare il nostro livello di pensiero ad un livello superiore. Iniziare a riflettere sulle conseguenze di ottenere un obiettivo doppio rispetto a quello inizialmente propostosi, porta a delle idee molto potenti di azioni che si potrebbero intraprendere per concretizzare quei grandi risultati. E da quella prospettiva di maggiori risultati, si generano idee molto più potenti, e ovviamente una maggior motivazione. Ricordalo sempre: Obiettivi giganti creano una motivazione gigantesca. Se vuoi esprimere il tuo massimo potenziale, è improbabile che ce la faccia se ti focalizzi solo sul raggiungimento di risultati piccoli e poveri. È importante iniziare a sognare in grande. È importante avere il coraggio di pretendere quegli obiettivi che sai essere i veri desideri del tuo cuore. Quando si aumenta consapevolmente la portata dei propri obiettivi, l'energia che si genera è indescrivibile. La motivazione si espande fino a livelli incredibili, e da quello stato di massima ispirazione TUTTO È POSSIBILE.

Vi invito a praticare L'ESERCIZIO DELLA MENTALITÀ DEL TÈ, l'arte del tè giapponese che coniuga armonia, franchezza, unione, semplicità, fiducia e spontaneità, è avere la mente allerta ma a riposo, porre Attenzione Cosciente nel momento Presente. Nella cerimonia del tè l'Attenzione Cosciente è nel Presente (degustazione, identificazione, aroma, misticismo, compenetrazione, musica di fondo, incenso, compagnia e percezione). La mente si armonizza, gli invitati non portano l'orologio perché la Cerimonia del Tè è una MEDITAZIONE COSCIENTE, passato per il Ruji (porta) si lascia indietro tutto: le preoccupazioni, le cose in sospeso, le inquietudini, i conflitti, il lavoro, i figli, la coppia, i genitori, ecc. I giapponesi, alchimisti per secoli, praticano il MITATE (L'ARTE DI RIVEDERE LE COSE CON FRESCHEZZA, COME LA PRIMA VOLTA OGNI GIORNO), QUELLO CHE DOBBIAMO EMULARE OGNI MATTINA QUANDO CI SVEGLIAMO, LASCIARE NEL PASSATO LE PREOCCUPAZIONI E OCCUPARCI DEL NOSTRO PRESENTE.

Sii architetto del tuo MAKTUB DAY (DESTINO QUOTIDIANO) e crea Un Futuro pieno di Amore nella tua vita per la tua Famiglia. CARPE DIEM!


Nessun commento

Puoi lasciare un commento, da Facebook e Google+, o se si preferisce farlo in modo anonimo dal nostro sistema di commenti

Commenti in Facebook
Commenti in Innatia

Scrivi il tuo commento in "Dieci segreti per motivarsi"

Commenti in Google+