Dinamiche di motivazione lavorativa

Come motivare un gruppo di lavoro

La motivazione è fondamentale per affrontare la vita e l'ambito lavorativo. Riuscire a motivare il gruppo di lavoro a cui appartieni, è possibile. Attraverso alcune dinamiche speciali puoi ottenere il massimo potenziale individuale e di gruppo.

Spesso il lavoro diventa una routine difficile da vincere. Per questo è fondamentale la motivazione lavorativa per far crescere l'impresa. Se ogni impiegato si sente motivato, darà il massimo delle sue capacità e questo si rifletterà sui risultati del gruppo. Queste possono sembrare solo parole, ma la buona notizia è che SI PUO'! Per riuscirci bisogna mettere in atto una serie di dinamiche di motivazione lavorativa.

Come motivare un gruppo di lavoro?

  • Come primo passo, è necessario creare un'immagine interna dell'impresa. Per questo, fai sapere ai tuoi impiegati com'è nata l'impresa e qual è la tua visione su quello che vuoi ottenere. L'importante è che ogni persona che lavora senta di far parte dell'impresa.
  • Devi conoscere tutti gli impiegati. Un impiegato non è solo un lavoro finito e consegnato, è una persona con bisogni, una specifica personalità e una vita che bisogna conoscere per poterne ottenere il maggiore potenziale.
  • Un ambiente di lavoro rilassato e confortevole è fondamentale. Al contrario di quanto si pensava anni fa, oggi si sa che quanto più contenti e felici sono gli impiegati, migliori sono i risultati individuali e di gruppo. È importante che il trattamento sia uguale per tutti, non devono esserci favoritismi. Se accadesse, inizierebbe la rivalità e la competizione.
  • Forma il personale. Per far migliorare un impiegato, deve formarsi, studiare, capacitarsi, e per questo devi dargli tutti gli strumenti e le possibilità per realizzarlo. Lo farà crescere in conoscenza, che sarà positiva per l'impresa.
  • Fai in modo che i tuoi impiegati possano crescere. Non c'è nulla di peggio di non vedere un orizzonte e vedersi bloccato. Lo puoi ottenere premiando i raggiungimenti ottenuti, e implementando incentivi non remunerativi come premi o riconoscimenti personalizzati.
  • Non pregiudicare se non si raggiunge un obiettivo. Pensare che l'impiegato darà sempre scuse è molto demotivante, frustante provoca insoddisfazione. Chiedi, verifica cos'è successo e ascolta. C'è sempre una spiegazione per tutto.

La motivazione lavorativa ha bisogno di una dinamica speciale, poiché il lavoro è realizzato da persone che non sono statiche, ma dinamiche. Per questo, prima ottieni la motivazione personale di ogni impiegato, che si rifletterà nella motivazione lavorativa e imprenditoriale.


Nessun commento

Puoi lasciare un commento, da Facebook e Google+, o se si preferisce farlo in modo anonimo dal nostro sistema di commenti

Commenti in Facebook
Commenti in Innatia

Scrivi il tuo commento in "Dinamiche di motivazione lavorativa"

Commenti in Google+