A cosa serve il fiore di Ibisco

Usi medicinali del fiore di Ibisco

Il fiore di Ibisco conosciuto scientificamente con il nome di Hibiscus sabdariffa, è una pianta che si conosce per i molti benefici che dona alla salute. Ma in realtà a cosa serve, quali sono i veri utilizzi medicinali che ha il fiore di Ibisco. In questo articolo, si sveleranno.

Il fiore di Ibisco è una pianta coltivata in diverse parti del mondo, grazie a che si è incrementato il suo consumo negli ultimi anni. Questo è dovuto a che il fiore di Ibisco si può utilizzare con diversi fini medicinali, che aumentano il benessere organico generale.

Queste proprietà medicinali si ottengono, basicamente, grazie al suo alto contenuto di antiossidanti. Principalmente antocianine.

A cosa serve il fiore di Ibisco o il tè di Karkadè?

  • Riduce le alte concentrazioni di trigliceridi e colesterolo nel sangue.
  • Protegge il sistema cardiovascolare.
  • Regola l’ipertensione arteriosa.
  • Regola la produzione d’insulina da parte del pancreas.
  • Aumenta le difese immunitarie, combattendo cellule tumorali.

Tutte queste proprietà permettono che bevendo il tè di Karkadè o acqua del fiore di Ibisco, si possa approfittare di tutti questi benefici e così favorire al tuo organismo in modo naturale.

Ricorda che se hai qualche dubbio o domanda, devi consultare il tuo medico.


IMPORTANTE: La missione del "A cosa serve il fiore di Ibisco" è aiutarti a informarti, MAI sostituire il medico.

1 commento in "A cosa serve il fiore di Ibisco"

Puoi lasciare un commento, da Facebook e Google+, o se si preferisce farlo in modo anonimo dal nostro sistema di commenti

Commenti in Facebook
Commenti in Innatia
Stiamo caricando i commenti!

Varuna ...

Per conoscere meglio la pianta e sue proprieta

0

22 giu, 2019 - 08:17:12

Scrivi il tuo commento in "A cosa serve il fiore di Ibisco"

Commenti in Google+