Tè con meno caffeina

Qual è il tè con meno teina?

Una delle cose che più preoccupa i consumatori di tè è il livello di caffeina che contengono. Si sa che molti soffrono d'ipertensione e, quindi, non possono consumare tè in grandi quantità per non compromettere la loro salute. Ma i livelli variano e ce ne sono alcuni che contengono scarse quantità.

La caffeina, anche denominata teina, è una sostanza che si trova in tutti i tipi di tè. Per questo bisogna partire da una definizione basica: Gli unici che possono essere considerati tè sono quelli che derivano dalla pianta Camellia Sinensis, gli altri sono infusi. E quando si tratta di tè, contiene sempre, in maggior o minor quantità, una certa quantità di questa sostanza alcaloide.

Ci sono molte persone che non possono consumare tè per questo motivo, poiché soffrono d'ipertensione o qualche disturbo simile. Ma ad ogni modo, è sempre bene sapere qual è il tè che contiene più caffeina e quello che ne contiene di meno.

Per questioni che riguardano i processi de fermentazione, il tè nero e quello rosso sono quelli che contengono maggiori livelli di caffeina. Al contrario, il tè bianco, contiene la minore concentrazione di caffeina, essendo molto più fresco e senza procedimenti posteriori. Il tè verde contengono anche un basso livello di caffeina.

Chi vuole consumare le buone proprietà del tè rosso ma senza dover ricorrere ad esso, può comprare il rooibos, un arbusto, che non contiene caffeina ed è molto simile al tè. Inoltre, può ricorrere ad un semplice trucco per ottenere un tè senza teina in meno di cinque minuti, che permetterà di godersi una buona tazza di tè, senza gli effetti collaterali dell'alcaloide.


Nessun commento

Puoi lasciare un commento, da Facebook e Google+, o se si preferisce farlo in modo anonimo dal nostro sistema di commenti

Commenti in Facebook
Commenti in Innatia

Scrivi il tuo commento in "Tè con meno caffeina"

Commenti in Google+