Autoaiuto per il gioco d'azzardo

Quando il gioco si trasforma in un labirinto senza uscita

La dipendenza da gioco d'azzardo è il gioco compulsivo o patologico, che porta una persona a non riuscire a resistere all'impulso di giocare sempre di più, causando poi gravi problemi economici, psicologici e familiari.

La dipendenza dal gioco d'azzardo può iniziare in qualsiasi tappa della vita di una persona. Varie caratteristiche di tipo biologico, psicologico e sociale predispongono una persona a sviluppare questa patologia.

Ovviamente, marcano anche una forte influenza la facile disponibilità di sale da gioco, la scarsa regolamentazione al riguardo e il rapido accesso al denaro che si osserva nella società attuale.

È importante sottolineare che la dipendenza da gioco d'azzardo non è una dipendenza che appare da un momento all'altro. All'inizio si inizia a giocare solo delle monete, ma man mano la persona viene invasa dal desiderio di giocare senza freno, destinando tutti i suoi ingressi in quest'attività e finendo in un circolo vizioso da cui difficilmente si riesce ad uscire da soli.

Riabilitazione e autoaiuto

Come nel caso di altre dipendenze, è importante sottolineare che la dipendenza dal gioco deve combinare, per la sua riabilitazione efficace, il trattamento psicologico professionale con l'aiuto dei propri pari, con gruppi di riflessione e analisi, oltre all'appoggio dei familiari.

In questi gruppi si condividono diverse esperienze di altre persone che attraversano o hanno superato la dipendenza.

Con delle sedute di analisi di tali esperienze e facendo esprimere al dipendente di esprimere quello che sente e perché soffre, si lavorano man mano varie azioni che rendono possibile l'allontanamento della persona dall'attività che gli causa dipendenza.

Inoltre, mantengono la loro autostima più alta, osservando i progressivi miglioramenti e sentire che non è l'unico individuo con questo problema.

Un appoggio molto importante è quello di persone con casi positivi di riabilitazione che possono far parte del gruppo di autoaiuto e raccontare le loro esperienze.

Gruppi di autoaiuto e associazioni

Anche se purtroppo la dipendenza da gioco è poco considerata come patologia psicologica, e nemmeno considerata una malattia, in varie parti del mondo esistono associazioni e gruppi di autoaiuto specifici.

Tra gli altri si può osservare l'attività che in molti paesi sviluppa Giocatori Anonimi, in Spagna, Argentina, Stati Uniti, ecc.

È molto importante, inoltre, il lavoro fatto in Messico dall'associazione Civile "Giocatori e Recupero”.


Nessun commento

Puoi lasciare un commento, da Facebook e Google+, o se si preferisce farlo in modo anonimo dal nostro sistema di commenti

Commenti in Facebook
Commenti in Innatia

Scrivi il tuo commento in "Autoaiuto per il gioco d'azzardo"

Commenti in Google+