Medicina naturale per il colesterolo

Medicina alternativa per controllare il colesterolo e i trigliceridi

Il colesterolo cattivo elevato è una delle conseguenze inevitabili di un'alimentazione disordinata e di abitudini di vita non adeguati alla salute. Pertanto, ricorrere alla medicina naturale e ad un'alimentazione sana è la via giusta per evitare questo disturbo così frequente.

Il colesterolo elevato è uno dei mali più comuni nella popolazione contemporanea. Si tratta di un problema direttamente collegato all'alimentazione seguita. Da un lato l'alimentazione squilibrata ma anche il fattore genetico o il sovrappeso sono determinanti. Ma nella maggior parte delle volte è quello che ingeriamo a determinare un colesterolo elevato.

Esistono una grande quantità di soluzioni naturali per combattere il colesterolo; ad ogni modo, alcuni alimenti sono più indicati per combatterlo, come ad esempio il pesce azzurro, gli oli poli insaturi come l'olio di oliva, ad esempio, e molte verdure con fibra. Devono essere introdotti nella tua alimentazione abituale, evitando le carni rosse, quelle grasse, le fritture, l'alcool, la farina raffinata, i latticini e i prodotti di origine animale in eccesso.

Devi anche sapere che esistono sia trattamenti omeopatici sia fitoterapici per combattere il colesterolo. Gli specialisti sostengono che alcuni componenti dell'omeopatia, come il lycopodium clavatum, nux vomica, aurum metallicum o podophyllum, possono contrastare benissimo questo disturbo.

Nella tradizione popolare e dei rimedi casalinghi trovi molti trattamenti medicinali per combattere il colesterolo. Tra i nostri articoli ne trovi vari. Ti raccomandiamo i seguenti:


IMPORTANTE: La missione del "Medicina naturale per il colesterolo" è aiutarti a informarti, MAI sostituire il medico.

Nessun commento

Puoi lasciare un commento, da Facebook e Google+, o se si preferisce farlo in modo anonimo dal nostro sistema di commenti

Commenti in Facebook
Commenti in Innatia

Scrivi il tuo commento in "Medicina naturale per il colesterolo"

Commenti in Google+