Fango biliare: trattamento

Melma biliare

Prima di essere certi che si tratti di litiasi biliare, bisogna scartare la possibilità che si tratti di fango biliare. Questa sostanza può portare ai calcoli alla vescica. Pertanto, è necessario stabilire che cos'è il fango biliare, i suoi sintomi e i possibili trattamenti.

La vescica è un organo legato direttamente all'apparato digestivo. Svolge la funzione di immagazzinamento e concentrazione dei sali biliari prodotti dal fegato, che consentono lo scioglimento dei grassi.

Quando si verifica qualche tipo di squilibrio funzionale, può formarsi il fango biliare.

Che cos'è il fango biliare?

  • Si tratta di una sostanza che si accumula nella vescica. Chimicamente è formata da granuli di bilirubina e cristalli, principalmente di colesterolo, dal diametro inferiore ai 2 mm. Questi granuli si trovano nel muco. La comparsa del fango biliare è un fattore di rischio per lo sviluppo dei calcoli biliari.

Quali sono i sintomi della comparsa del fango biliare?

  • Dolore addominale.
  • Infiammazione della vescica o colecistite.
  • Gas.
  • Gonfiore addominale.
  • Nausea.
  • Vomito.
  • Poco appetito.

È importante sottolineare che i sintomi sono specifici in ogni persona e non sempre sono gli stessi. Esistono anche casi asintomatici.

Come curare il fango biliare?

  • Se il paziente è asintomatico, bisogna effettuare dei controlli periodici per determinare l'evoluzione della malattia. In alcuni casi avviene una guarigione spontanea, solo il 10-15% dei pazienti sviluppa la colelitiasi.
  • Se il paziente presenta dei sintomi, bisogna evitare che il fango biliare diventi una colecistite acuta. Pertanto, il trattamento raccomandato in caso di sintomi o complicazioni è la colecistectomia, che può essere associata ad un procedimento endoscopico di drenaggio biliare.
    Se il paziente è sintomatico e presenta anche un elevato rischio chirurgico, si raccomanda il trattamento endoscopico, farmacologico o percutaneo.

Conoscere il concetto di fango biliare, i suoi sintomi e i suoi possibili trattamenti, può aiutare a capire meglio le malattie della vescica e prevenire possibili complicazioni.


IMPORTANTE: La missione del "Fango biliare: trattamento" è aiutarti a informarti, MAI sostituire il medico.

3 commenti in "Fango biliare: trattamento"

Puoi lasciare un commento, da Facebook e Google+, o se si preferisce farlo in modo anonimo dal nostro sistema di commenti

Commenti in Facebook
Commenti in Innatia
Stiamo caricando i commenti!

elena ...

Sono mesi che ho dolore all ipocondrio destro soprattutto sotto la costola, a volte giallore in viso, stanchezza allucinante, difficoltà a digerire, in particolare le proteine, senso di infiammazione profonda, senso di svenimento e coliti gravi e momenti in cui sento il bisogno di urinare spesso. Dopo vari esami del sangue e ecografie e una tac che non hanno portato a niente, un medico mi suggerisce che possa trattarsi di fango biliare.
Sono anni che presento questi sintomi, ma mai il dolore sotto la costola, e tutti i sintomi si sono accentuati dopo la nascita di mio figlio.
Leggevo in questo articolo cose interessanti, e volevo sapere che consigli poteta darmi su come muovermi e riuscire ad appurare che sia proprio fango biliare.
Tutti i consigli possibili saranno preziosi. grazie mille

0

25 mag, 2013 - 19:50:31

cesarina ...

salve, ho avuto una colica e poi mi anno trovato il fango alla cistefellie adesso devo fare 3 mesi di cura deursil da 300mg e volevo sapere se va via o cè bisogno di un intervento chirurgica?

1

9 ott, 2014 - 18:12:43

hristo peshev ...

Da ottobre scorso mi sono scoperto il fango biliare devo fare 6 mesi di cura deursil volevo sapere come il fango era 16mm.se va via o c'è bisogno di un intervento chirurgico?

0

17 giu - 22:39:21

Scrivi il tuo commento in "Fango biliare: trattamento"

Commenti in Google+