Tè verde: buono o cattivo per il reflusso allo stomaco?

Dipende dal tuo apparato digestivo

Il tè verde fa sempre parlare di sé e spesso crea polemiche. In questo caso è in discussione la sua capacità di evitare il reflusso gastrico. Ci sono posizioni contrastanti al riguardo. Scopri in questo articolo di cosa si tratta. Non te lo perdere!

Nonostante passi il tempo e si scoprano nuove proprietà di varie erbe, il tè verde continua a guadagnare adepti. Questa varietà della Camelia sinensis è quella a cui vengono attribuite più proprietà medicinali. Periodicamente si effettuano delle ricerche scientifiche che dimostrano il suo potere curativo per un'infinità di malattie.

Il tè verde possiede grandi benefici per l'apparato digestivo, soprattutto per il reflusso gastrico. Ma esistono anche posizioni contrarie al riguardo. Le vuoi conoscere? Continua a leggere i paragrafi che seguono.

Il reflusso avviene quando i succhi gastrici digestivi contenuti nello stomaco risalgono l'esofago. Questa situazione deriva da un problema digestivo. Lo sapevi? Normalmente, in un apparato digestivo sano, gli acidi digestivi non devono uscire dallo stomaco. Il reflusso acido causa malessere e una sensazione di bruciore che viene definito acidità.

Benefici del tè verde contro il reflusso

Alcuni studi medici hanno dimostrato che questa varietà di tè è buona per i disturbi digestivi se bevuto per un certo periodo in confronto ad altre bevande con alto contenuto di caffeina come il tè nero e il caffè.

Il reflusso acido cronico se non trattato a dovere può portare ad una malformazione della parte inferiore dell'esofago chiamata esofago di Barrett. Gli esperti sul tema segnalano che ogni anno, dal 0.25 al 6 % delle persone che soffrono di esofago di Barrett sviluppano tumore all'esofago, secondo una revisione clinica pubblicata nell'agosto del 2013 sul giornale dell'Associazione Medica americana.

Gli studi preclinici realizzati su animali suggeriscono che alcuni composti chimici trovati nel tè verde possono avere effetti anticancerogeni.

Uno studio condotto nel gennaio 2009 e pubblicato sulla rivista scientifica Clinical Cancer Research, ha dimostrato che l'estratto di tè verde può bloccare la crescita delle cellule cancerogene nell'esofago. I ricercatori affermano che servono altre ricerche per capire meglio l'effetto del tè verde sugli esseri umani.

té

Perché si dice che il tè verde è cattivo per il reflusso gastrico

Anche se ci sono evidenze che il tè verde può aiutare a trattare questo disturbo, secondo il College americano di Gastroenterologia, può provocare anche i sintomi di reflusso acido in alcuni soggetti. Lo sapevi? Vediamo perché il tè verde può causare il reflusso.

Uno dei componenti del tè verde è la caffeina, possiede anche altri composti bioattivi che possono colpire la digestione. Uno studio giapponese pubblicato nel 2011 sulla rivista scientifica Malattie Digestive, ha dimostrato che i bevitori di tè verde soffrivano l'1.5 volte in più di reflusso acido rispetto a chi non lo consumava.

Ad ogni modo, hanno concluso che sono necessari altri studi per capire meglio come il tè verde contribuisce al reflusso acido.

Invece, se già soffri di una forma cronica o disturbo digestivo, si raccomanda di consultare il medico.

Non sei sicuro di soffrire di reflusso? Prendi nota dei principali sintomi.

Sintomi di reflusso allo stomaco

  • Acidità gastrica
  • Nausea dopo i pasti
  • Stimolo di vomito
  • Tosse o suoni nel petto (sibili)
  • Difficoltà di deglutizione
  • Singhiozzo
  • Raucedine o cambio di voce
  • Dolori alla gola

Altri benefici del tè verde per la salute

Se non soffri di reflusso gastrico, ma bevi tè verde ogni giorno, di sicuro ti interessa conoscere altri benefici che ti può offrire. Ti raccomando di consultare questa lista.

  • Per prevenire i calcoli renali. Scoprirai come attraverso alcune ricerche scientifiche si è scoperto che l'estratto di tè verde ha la capacità di distruggere l'ossalato di calcio che si trova in eccesso nel tuo organismo.
  • Per ridurre il glucosio nel sangue. Scoprirai come questa bevanda curativa può aiutarti a prevenire la comparsa del diabete di tipo 1 oppure a ritardarne lo sviluppo.
  • Per i disturbi orali o problemi agli occhi. Scoprirai diversi modi di beneficiare delle proprietà curative di questa varietà di Camelia Sinensis ad uso esterno.
  • Per la pelle. Troverai diversi modi di usare il tè verde per trattare vari problemi alla pelle, ad esempio l'acne, la dermatite o la psoriasi.
IMPORTANTE: La missione del "Tè verde: buono o cattivo per il reflusso allo stomaco?" è aiutarti a informarti, MAI sostituire il medico.

Nessun commento

Puoi lasciare un commento, da Facebook e Google+, o se si preferisce farlo in modo anonimo dal nostro sistema di commenti

Commenti in Facebook
Commenti in Innatia

Scrivi il tuo commento in "Tè verde: buono o cattivo per il reflusso allo stomaco?"

Commenti in Google+