Siamo quello che mangiamo

Il cibo: chiave della nostra salute fisica ed emotiva

Sapevi che praticamente tutta la nostra salute dipende da quello che mangiamo? Fisicamente siamo costruiti da milioni di cellule, e ognuna deve alimentarsi per sopravvivere. La salute di queste strutture dipende dalla ricezione dei nutrienti di cui hanno bisogno per funzionare.

Sapevi che praticamente tutta la nostra salute dipende da quello che mangiamo? Che uno dei segreti della giovinezza è in ciò che mangi? Che la qualità dei tuoi pensieri e sentimenti è strettamente legata alla tua alimentazione?. Scopri perché.

La nostra salute fisica e il cibo

Fisicamente siamo composti da milioni di cellule, per sopravvivere, ognuna deve alimentarsi; la salute di queste strutture dipende dalla ricezione dei nutrienti di cui hanno bisogno per funzionare.

Il sangue trasporta questi nutrienti alle cellule e assorbe i prodotti di scarto. Il sangue riceve questi nutrienti dagli alimenti che ingeriamo raccogliendoli principalmente dalle pareti intestinali. Il sangue si pulisce dai prodotti di scarto che raccoglie dalle cellule attraverso il fegato e i polmoni.

Il punto più importante da ricordare è che il sangue è neutro nel sistema di trasporto, se mangi alimenti tossici, il sangue raccoglierà le tossine e le porterà alle cellule come se fossero nutrienti. Se esiste qualche mancanza negli alimenti che mangiamo, il sangue arriva semplicemente alle porte della cellula con le "mani vuote".

Quindi, quello che mangi determina quello che il sangue trasporta alle cellule, sia che si tratti di tossine o nutrienti; per questo, per rinforzare tutti i nostri organi e sistemi, è necessario sapere quali nutrienti sono necessari per le cellule e quali tossine o altre sostanze non servono; dobbiamo includere nella nostra dieta i nutrienti necessari alla salute di tutti i nostri sistemi ed escludere quelli dannosi.

La nostra salute emotiva e il cibo

La frase: "Siamo quello che mangiamo" significa che quello che pensiamo e sentiamo è profondamente legato a quello che mettiamo in bocca. Il referente fisico di quello che pensiamo e sentiamo è il cervello, un organo composto da cellule nervose chiamate neuroni, che come tutte le altre cellule del nostro corpo, hanno bisogno di nutrienti adeguati in quantità appropriate per il corretto funzionamento; ma come ho già detto, se il sangue che le alimenta è povero di nutrienti ed è intossicato, la qualità delle cellule e delle loro funzioni saranno molto deficitarie e non saranno corrette; e gran parte di queste funzioni riguardano la nostra capacità di pensare e sentire.

La soluzione

  • Per prima cosa bisogna evitare gli alimenti spazzatura poveri in nutrienti e che contengono sostanze nocive come conservanti artificiali, edulcoranti, pesticidi chimici, ormoni, ed evitare anche altri elementi nocivi per la salute, come: Sale, zucchero raffinato, grassi saturi, farine raffinate e alimenti di origine animale. Tutto questo per avere un organismo pulito e senza tossine.
  • Seconda cosa mangiare molta frutta e verdura, cereali, semi, frutta secca, germogli, ortaggi, liquidi di origine naturale come acqua pura, succhi e alcuni tè.
  • Terza cosa, cercare almeno una o due volte all'anno di seguire un programma di disintossicazione con diete naturiste o medicina alternativa.

Queste sono misure preventive per vivere sani e con il miglior stato fisico, mentale ed emozionale possibile.


Nessun commento

Puoi lasciare un commento, da Facebook e Google+, o se si preferisce farlo in modo anonimo dal nostro sistema di commenti

Commenti in Facebook
Commenti in Innatia

Scrivi il tuo commento in "Siamo quello che mangiamo"

Commenti in Google+