Dieta per l’artrite reumatoide

Alimentazione per l’artrite reumatoide

L’artrite reumatoide è una malattia molto dolorosa, che colpisce la qualità della vita delle persone che la soffrono. L’alimentazione per l’artrite reumatoide è un’alternativa importante da considerare, per completare il trattamento medico. Attraverso la dieta puoi alleggerire i sintomi.

Da tempi immemorabili, prima che esistessero i farmaci, gi alimenti, piante ed erbe hanno aiutato all’uomo a trattare diverse malattie.

Un’alimentazione adeguata può aiutare a prevenire l’artrite reumatoide o alleviare i sintomi delle persone che la soffrono.

L’alimentazione per l’artrite reumatoide deve essere:

  • Bassa in grassi saturi.
  • Ricca in grassi polinsaturi: Omega 3 e omega 6.
  • Ricca in carboidrati complessi (fibra).
  • Normoproteica.
  • Ricca in potassio.

La dieta per l’artrite reumatoide si basa nella selezione di due grandi gruppi di alimenti:

  • Alimenti non raccomandati.
  • Alimenti raccomandati.

Alimenti non raccomandati:

In termini generali, gli alimenti non consigliati sono quelli che contengono molti grassi nella loro composizione chimica, tra loro troviamo:

  • Latte intero: Cioè, con il 3% di grasso o più.
  • Formaggi stagionati: Con alto contenuto di grassi.
  • Burro.
  • Tuorlo di uova.
  • Carni: Soprattutto quelle rosse non magra.
  • Salumi: Salsicce, salami, pancetta, affettati in generale.
  • Snack: Patate fritte o simili.
  • Salse elaborate: Maionese, ketchup, ecc.
  • Alimenti che possono occasionare allergia: Pomodoro, melanzane, peperoni. Bisogna chiarire che questi alimenti sono limitati solo in quelle persone che soffrano qualche tipo di allergia alimentaria, perché essi, in alcune circostanze possono peggiorare i sintomi dell’artrite reumatoide.
  • Alimenti ricchi in ossalati: Essi inibiscono l’assorbimento di calcio, provocando la formazione di depositi di calcio nelle articolazioni, provocando dolore e danni alle stesse: Spinaci, barbabietola, tra altre.
  • Alimenti ricchi in purine: Fagioli, cavolo, spinaci, lenticchie, asparagi, piselli e funghi.

Alimenti raccomandati:

  • Latte di soia e derivati: Sono un’alternativa valida per rimpiazzare il latte di mucca, sempre e quando non esista un’allergia alla soia.
  • Pesci di mare o azzurri: Sgombro, tonno, aringhe, merluzzo, orata, ecc.
  • Oli ricchi in omega 3 e omega 6: Olio di semi di lino. Olio di colza, olio di oliva, olio di mais, olio di soia.
  • Verdure: Broccoli, bietole, sedano, cavoli di Bruxelles, carote, zucca, cetrioli, prezzemolo, zucchine, carciofi, lattuga, rucola, tra altre.
  • Frutta: Mela, pera, banana, melone, anguria, ciliegie, fragole, avocado, arancia, mandarini, pompelmo, tra altri. La frutta è molto importante per il suo alto contenuto in vitamina C, e altre che agiscono aiutando a limitare la formazione di radicali liberi, che colpiscono le articolazioni.
  • Frutta secca: Noci, nocciole, mandorle, arachidi, sono molto importanti per il loro alto contenuto in vitamina E, selenio e calcio, che agiscono come antiossidanti.
  • Cereali: Preferibilmente integrali, semi di lino, sesamo e i suoi derivati, riso intero, germe di grano, avena, crusca di frumento, ecc. Questi alimenti sono ricchi in omega 3 e omega 6.

L’alimentazione per l’artrite reumatoide completerà un trattamento integrale, che includerà anche:

  • Farmaci adeguati prescritti dal medico.
  • Esercizi fisici moderati, come ad esempio il nuoto, o acquagym.

IMPORTANTE: La missione del "Dieta per l’artrite reumatoide" è aiutarti a informarti, MAI sostituire il medico.

Nessun commento

Puoi lasciare un commento, da Facebook e Google+, o se si preferisce farlo in modo anonimo dal nostro sistema di commenti

Commenti in Facebook
Commenti in Innatia

Scrivi il tuo commento in "Dieta per l’artrite reumatoide"

Commenti in Google+