Dieta per l’acidità di stomaco

Dieta per l’acidità stomacale

L’acidità stomacale è una malattia molto comune oggigiorno. Esistono molte cause che la originano e alle quali bisogna prestare molta attenzione. Gli alimenti ti possono aiutare attraverso una dieta adeguata per il bruciore di stomaco, dentro del trattamento generale di questa malattia.

Cause dell’acidità stomacale:

  • Stress: Le preoccupazioni e il ritmo accelerato della vita, sono dei motivi molto importanti per la comparsa dell’acidità di stomaco.
  • Diete ricche in grassi saturi o cibi transgenici
  • Diete ricche in carboidrati raffinati o processati. Questi alimenti aiutano alla comparsa di questa malattia.
  • Mangiare velocemente: Senza masticare bene i cibi sono anche abitudini che attentano contro la salute dello stomaco.
  • Saltare i pasti: Questo porta a che, nei pasti che si realizzano, si mangi in modo sproporzionato, alterando il buon funzionamento digestivo.
  • Il fumo.
  • Eccesso d’alcol.
  • Mancanza di movimento: Il sedentarismo aiuta alla comparsa di questa o altre malattie.
  • Mancanza di riposo.
  • Presenza di un batterio chiamato Helicobacter pylori.

Ognuna di queste cause è correlata con le altre e non sono estranee a nessuno di noi. È importante sapere che se soffri di acidità stomacale, puoi invertire questa situazione ed evitare disturbi peggiori come la gastrite o ulcera.

L’obiettivo della dieta per l’acidità è riuscire a fare che lo stomaco lavori senza troppo sforzo, aiutandolo nella digestione degli alimenti. Per questo la dieta dovrà essere:

  • Normocalorica.
  • Normoproteica.
  • Carboidrati modificati per cottura e suddivisi.
  • Bassa in grassi.
  • Quantità di pasti: 6
  • Volume dei pasti: piccolo
  • Consistenza: Preferibilmente morbida.

Dieta contro l’acidità stomacale:

  • Latte: Scremato.
  • Formaggi: Scremati. Evitare i formaggi stagionati con alto contenuto in grassi e sale.
  • Uova: Consumare 3 uova alla settimana.
  • Carne: Preferibilmente pesci di mare, petto di pollo e carne di vitello senza grasso. Evitare la carne toppo cotta. Evitare salsicce, pancetta, e affettati in generale.
  • Vegetali: Preferibilmente cotti, bolliti o al vapore, in torte salate, soufflé, budini, purè, ecc.
  • Se sei in piena crisi di acidità evita le verdure crude.
  • Frutta: Cotte al forno o in purè, cruda grattugiata. Evita la frutta con la buccia. In quanto riguarda ai succhi di frutta, devi realizzare una progressione a base di succhi diluiti, prima al 50% (metà acqua, metà succo), poi riduce la quantità d’acqua e aumenta il succo naturale di frutta.
  • Cerali: Preferibilmente bianchi, evita i cereali integrali, farina di semola, semolino, mais, frumento, paste di semola, riso bianco, ecc. In quanto al pane meglio detronizzato, cioè, tostato ma solo un po’, il pane è giusto quando raggiunge un colore appena marrone chiaro. Questo pane appena tostato è più facile da digerire che il pane senza tostare o quello troppo tostato.
  • Legumi: Evitarle nel momento di attacco di acidità, nel caso in cui questo sia superato, i legumi devono essere molto cotti.
  • Oli: Solo per condire, non utilizzarli per cucinare. L’olio di soia, girasole, uva, mais, oliva, semi di lino, colza, ecc. sono quelli di maggiore qualità.
  • Zucchero: Evita i dolci in generale, i pasticcini, torte, frittelle, biscotti dolci, ecc. Questi prodotti contengono molta quantità di zuccheri raffinati e grassi saturi che aumentano il lavoro dello stomaco.
  • Liquidi: Acqua due litri al giorno, evita l’alcol, perché è uno stimolante della mucosa gastrica.
  • Infusi: Questi infusi di solito sono molto utili perché aiutano alla digestione e a depurare l’organismo, tè di boldo, verbena, camomilla, coda di cavallo, erba di equiseto, malva, ecc. Puoi prenderli freddi o tiepidi.
  • Condimenti: Evita le salse elaborate, come maionese, ketchup, o qualsiasi altre che non sia fatta in casa.

Consigli dietetici:

  • Prenditi il tempo necessario per mangiare, non farlo di fretta. Mastica bene gli alimenti, questo aiuterà al lavoro dello stomaco.
  • Mangia poca quantità di cibo, cioè, in piccole porzioni, varie volte al giorno.
  • Dopo cena, non coricarti subito, aspetta almeno 1 ora prima di andare a dormire.
  • Esci a fare una camminata, rilassati durante 30 o 40 minuti giornalieri, è una buona terapia che ti aiuterà a ossigenare meglio il tuo organismo.
  • Dorme bene: Il riposo è fondamentale, devi dormire 8 ore al giorno, questo ti farà sentire più rilassato.

Ricorda che se hai sintomi di acidità stomacale devi consultare il medico perché stabilisca le vere cause di questo disturbo.


IMPORTANTE: La missione del "Dieta per l’acidità di stomaco" è aiutarti a informarti, MAI sostituire il medico.

Nessun commento

Puoi lasciare un commento, da Facebook e Google+, o se si preferisce farlo in modo anonimo dal nostro sistema di commenti

Commenti in Facebook
Commenti in Innatia

Scrivi il tuo commento in "Dieta per l’acidità di stomaco"

Commenti in Google+