Cosa posso mangiare per l'ipotiroidismo

5 Alimenti che fanno bene contro l'ipotiroidismo

L'ipotiroidismo è un problema della ghiandola della tiroide che può diventare abbastanza grave se non accompagnato da un'alimentazione controllata. Per questo, non c'è niente di meglio che mangiare nel modo corretto per stare il meglio possibile. Qui troverai alcuni consigli utili.

Cosa devo mangiare contro l'ipotiroidismo?

5 Alimenti che fanno bene contro l'ipotiroidismo

L'ipotiroidismo è un problema della ghiandola della tiroide che può diventare abbastanza grave se non accompagnato da un'alimentazione controllata. Per questo, non c'è niente di meglio che mangiare nel modo corretto per stare il meglio possibile. Qui troverai alcuni consigli utili.

Il cattivo o scarso funzionamento della ghiandola tiroidea è normalmente conosciuto con il nome di ipotiroidismo. Questo problema è opposto all'ipertiroidismo, che si verifica quando la tiroide lavora eccessivamente, oltre i normali parametri.

L'ipotiroidismo genera diversi problemi, primo fra tutti il metabolismo lento, che porta a un aumento di peso e che richiede quindi un controllo dell'alimentazione quotidiana. Uno dei modi migliori per stimolare il buon funzionamento della tiroide passa proprio attraverso l'alimentazione. Mangiando si riesce a far lavorare meglio la ghiandola e anche a tenere sotto controllo il sovrappeso.

In questo articolo troverai una serie di alimenti indicati per combattere questa patologia, grazie al loro contenuto di iodio o alla loro funzione di produzione della tiroxina, una sostanza che mette in moto la tiroide. Integra questi 5 alimenti alla tua alimentazione quotidiana.

Alimenti che servono a stimolare la tiroide e a migliorare l'ipotiroidismo

  • Sale iodato o dell'Himalaya. È un additivo perfetto per le tue ricette, visto che è, né più né meno, sale con iodio. Quindi, chi ha bisogno di questo minerale per far funzionare meglio la tiroide, può usarlo nelle sue ricette. Inoltre, si dice che per chi non soffre di questa patologia, può comunque essere un buon metodo di prevenzione.
  • Alghe. Sono probabilmente uno dei migliori alimenti che esistono contro l'ipotiroidismo. Sono ricche di iodio e si possono cucinare in diversi modi, è tutta una questione di inventiva e di pratica, poi potrai integrarli alla tua alimentazione. L'alga nori (quella che si trova nel sushi) e l'alga wakame (ideal nelle insalate) sono due delle alghe più comuni e usate al momento.
  • Pesce azzurro e crostacei. Sono una delle migliori fonti di iodio e sono generalmente raccomandate nelle diete specifiche per chi soffre di ipotiroidismo. Un trancio di salmone, dei gamberetti o delle sardine ti aiuteranno a far funzionare meglio la tua tiroide. Ovviamente non devi eccedere con l'assunzione di questi alimenti visto che sono molto calorici, nonostante i loro grassi (omega 3 e 6) sono ottimi per l'organismo.
  • Verdure a foglia verde. Non dovrebbero mancare mai in nessuno tipo di dieta per l'ipotiroidismo. Puoi integrare le bietole, la rucola e gli spinaci alla tua alimentazione, considerato che contengono iodio e regolano i livelli di tiroxina.
  • Finocchjo. È perfetto per stimolare la produzione di tiroxina, una sostanza che aiuta la tiroide a lavorare nel modo migliore possibile. L'ideale sarebbe mangiarlo crudo, tagliato finemente e in insalata: è perfetto accompagnato da verdure a foglia verde. In alternativa, si può mangiare anche cotto. Inoltre, ha altre eccellenti proprietà, come per esempio la sua capacità di aiutare la digestione.

Ricordati sempre di evitare gli alimenti che bloccano il corretto assorbimento dello iodio.

Perché è importante mangiare alimenti ricchi di iodio?

Lo iodio è un minerale che si trova principalmente negli oceani e nell'acqua salata. Visto che il corpo umano non riesce a produrlo da solo è necessario ottenerlo con l'assunzione di determinati alimenti, nei quali lo iodio si trova in diverse concentrazioni.

Alcuni di questi alimenti sono le lenticchie, l'aloe vera, le mele, l'aglio, la cipolla, le fragole, la carne di vitello e soprattutto le alghe marine. Un altro alimento è il sale iodato, che non è altro che sale comune con l'aggiunta di iodio, indicato per chi ha una mancanza di questo minerale e per chi soffre d'ipotiroidismo.

Quando la tiroide non funziona bene possono generarsi due diverse malattie: ipertiroidismo (funzionamento eccessivo) e ipotirodísmo (funzionamento carente), e ed è in quest'ultimo caso che lo iodio collabora all'attivazione della tiroide.

  • Può essere d'aiuto se si vuole dimagrire. Tra le altre cose, lo iodio stimola il buon funzionamento del metabolismo e l'eliminazione dell'eccesso di grassi.
  • Aiuta il cuore. La corretta assunzione di iodio in diversi alimenti aiuta ad avere un buon funzionamento cardiaco. Ma stai attenta, l'eccesso può causare problemi.
  • Incentiva la crescita. Lo iodio è importante soprattutto in età scolare, visto che gli ormoni tiroidei sono molto legati agli ormoni incaricati della crescita fisica e mentale. La deficienza di iodio nell'alimentazione dei bambini e in quella delle donne in gravidanza può scatenare dei ritardi nell'uso della parola, nei movimenti o altri problemi fisici e mentali.
  • Aiuta a combattere la caduta dei capelli. Questo problema può essere associato alla deficienza di questo minerale considerato che la ghiandola tiroidea controlla anche la crescita e il benessere dei capelli, oltre a quella della parte ossea del corpo. L'aumento del consumo di iodio, tramite alimenti o con degli integratori, può interrompere la caduta dei capelli, ma solo se questa è dovuta alla deficienza di questo minerale necessario per il corretto funzionamento della ghiandola tiroidea. Lo zinco, il magnesio e il ferro possono essere di grande aiuto se combinati con lo iodio.
  • Aiuta a controllare il colesterolo. Uno dei fattori che portano all'aumento del colesterolo può essere l'errato funzionamento della tiroide. Per questo è necessario aggiungere alle analisi per il colesterolo anche quelle per la ghiandola tiroidea che regola gran parte del funzionamento dell'organismo e, in questo caso, la scomposizione del colesterolo.
  • Regola l'emotività. A livelli normali, gli ormoni tiroidei regolano gli stati d'animo e la sensibilità, questo vuol dire che la deficienza di iodio può causare apatia, depressione e uno stato d'animo instabile, che fa rispondere in maniera confusa alle abitudini quotidiane.
  • Aiuta a regolare la temperatura corporea. La ghiandola tiroidea produce degli ormoni che collaborano alla corretta circolazione del sangue nel corpo, quindi, regolano la temperatura corporea. Lo iodio aiuta la corretta produzione dell'energia corporea e questo da come risultato il buon funzionamento della temperatura corporea. Al contrario, la mancanza di iodio può causare una sensazione di freddo alle estremità.
Algas wakame y sardinas

Quanto iodio devi assumere?

Come per tutte le cose, anche lo iodio deve essere consumato in una dose giusta, evitando gli eccessi che possono causare l'ipertiroidismo.

Ma di quanto iodio ha bisogno il corpo nelle diverse fasi della vita?

  • Per le donne in gravidanza si consigliano tra i 220 e i 290 microgrammi al giorno, mentre durante l'allattamento possono arrivare a 300 microgrammi. Se sei incinta, chiedi consiglio al tuo medico su quanto iodio puoi assumere per evitare che ci siano inconvenienti in futuro.
  • I bambini tra gli 0 e gli 8 anni, hanno bisogno di 90 microgrammi al giorno. Una volta superata quest'età e fino ai 13 anni, l'esigenza aumenta fino a 120 microgrammi.
  • Con l'arrivo dell'adolescenza e poi dell'età adulta saranno necessari 150 microgrammi al giorno.

Controlla questa tavola degli alimenti ricchi di iodio, visto che ce ne sono alcuni che ne contengono una grande quantità, come per esempio le alghe kombu. Comunque, fai in modo che questo minerale non manchi mai nella tua vita.

IMPORTANTE: La missione del "Cosa posso mangiare per l'ipotiroidismo" è aiutarti a informarti, MAI sostituire il medico.

0 commenti in "Cosa posso mangiare per l'ipotiroidismo"

Puoi lasciare un commento, da Facebook e Google+, o se si preferisce farlo in modo anonimo dal nostro sistema di commenti

Commenti in Facebook
Commenti in Innatia

Scrivi il tuo commento in "Cosa posso mangiare per l'ipotiroidismo"

Commenti in Google+